14 1 4000 1 https://iolavoroincorso.fitstic.it 250

+1000 Millard – l’arte degli schizzi

Percorso con l’artista emergente londinese Peter Millard all’interno delle sue creazioni

Nell’ultimo giorno di manifestazione, domenica 4 febbraio 2018, il Fruit ha ospitato l’artista londinese emergente Peter Millard, per presentare la prima pubblicazione di una sua video-animazione.

Il nome di questa sua creazione deriva da un gioco di parole e assonanze fra il suo cognome e la parola “miliardi”, legata al concetto di “viaggio infinito”. Infatti, “+1000 Millard”, nasce dall’ultima esperienza vissuta in prima persona da Peter durante un soggiorno a Bolzano per dare vita ad un progetto in collaborazione con Claudia Polizzi e Stefano Riba a sostegno della provincia autonoma. Durante questa sua permanenza, ciò che lo ha maggiormente ispirato per la video-animazione è stata una gita in funivia per raggiungere la località di Soprabolzano (a 1000 m di dislivello), nel corso della quale Peter si è trovato davanti a paesaggi e sensazioni fino a quel momento a lui sconosciuti. Grazie a numerosi fogli di carta e una penna, Peter è riuscito a fermare nel tempo le molteplici emozioni che stava provando in quel viaggio che lo ha visto sospeso nel vuoto appeso ad un filo.

“Il capogiro di viaggiare sospesi nel vuoto si riflette nella vertiginosa serie di disegni che compongono la pubblicazione e la cui sequenza, montata con la tecnica del passo uno, è alla base del film animato”. È con queste parole che Stefano Riba ha descritto il lavoro svolto dall’artista ed indirettamente anche la sua pubblicazione in cartaceo. Tale pubblicazione pone l’attenzione su ogni singola immagine e sul concetto degli schizzi che si fanno con leggerezza ed istintività su un blocco di appunti. E’ proprio da queste basi che nasce l’idea di raccogliere circa 500 frame della video-animazione all’interno di un blocco cubico da valutare nella sua interezza o da cui estrarre ogni singolo foglio da poter riutilizzare sovrascrivendo altri schizzi o appunti.

Martina Muzzi

Condividi:
Categoria:News
Post Precedente
Manuale di istruzioni per fare Personal branding
Post Successivo
Alla scoperta del marchio Art Book Stories

0 Commento

Lascia una risposta